Ministero dell'Economia e delle Finanze ITA ENG

Accesso civico

L’accesso civico è disciplinato dall’art 5 del D.lgs. n. 33/2013. Si tratta del diritto di chiunque di richiedere documenti, informazioni e dati oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente nei casi in cui non ne sia stata rinvenuta la pubblicazione sul sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate.

La richiesta è gratuita, non deve essere motivata e può essere inoltrata all’indirizzo di posta elettronica:
entrate.accesso.civico@agenziaentrate.it, utilizzando preferibilmente l’apposito modello editabile.

Le richieste verranno trattate dal responsabile del procedimento, dott. Matteo Piperno, Capo Ufficio Protezione dati personali della Direzione Centrale Audit. Il responsabile Anticorruzione e Trasparenza dell'Agenzia, dott. Leonardo Zammarchi, mantiene la titolarità del potere sostitutivo.

Non verranno prese in considerazione comunicazioni non attinenti l’esercizio del diritto di accesso civico.

L’Agenzia, entro 30 giorni, procederà alla pubblicazione nel sito dei documenti, delle informazioni o dei dati richiesti e li trasmetterà contestualmente al richiedente, ovvero comunicherà al medesimo l’avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto.

Ove quanto richiesto risultasse già pubblicato nel rispetto della normativa vigente, l’Agenzia indicherà al richiedente il relativo link.

Nei casi di ritardo o mancata risposta ovvero di mancata pubblicazione dell’atto o del dato, il richiedente, utilizzando preferibilmente l’apposito modello editabile, potrà ricorrere direttamente al Responsabile Anticorruzione e Trasparenza, indicando la richiesta rimasta eventualmente inevasa, al seguente indirizzo di posta elettronica:
entrate.responsabile.trasparenza@agenziaentrate.it

Il Responsabile, titolare del potere sostitutivo, verificato il ricorrere dell’obbligo di pubblicazione, provvederà entro 20 giorni all’adempimento.