Ti trovi in: Home - Documentazione - 5 per mille - 5 per mille 2006 - Associazioni sportive dilettantistiche e fondazioni nazionali di carattere culturale: le modalità per essere ammessi al beneficio

Associazioni sportive dilettantistiche e fondazioni nazionali di carattere culturale: le modalità per essere ammessi al beneficio

Nuove tipologie di enti sono state di recente ammesse al riparto del 5 per mille:

  1. per l’esercizio finanziario 2006 (anno d’imposta 2005) le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI ai fini sportivi (art. 20,comma 2, del decreto legge 159 del 2007, convertito nella legge n. 222/2007)
  2. per l’esercizio finanziario 2007 (anno d’imposta 2006) le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI ai fini sportivi (art. 20,comma 2, del decreto legge 159 del 2007, convertito nella legge n. 222/2007) e le fondazioni nazionali di carattere culturale (art. 45, comma 1 bis del DL n. 248 del 2007, convertito dalla legge n. 31 del 2008).

Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 aprile 2008 (Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n° 128 del 03/06/2008) sono disciplinate le modalità di ammissione di tali enti tra i beneficiari del 5 per mille e gli adempimenti che gli interessati devono porre in essere.

Anno finanziario 2006

Le associazioni sportive dilettantistiche (articolo 1 del DPCM del 24 aprile 2008) che avevano prodotto tempestivamente la domanda di iscrizione nell’elenco del volontariato del 5 per mille per l’esercizio finanziario 2006 (e che sono inserite nell’elenco dei soggetti esclusi dal beneficio), per essere ammesse al riparto devono trasmettere, a mezzo raccomandata a r.r. alla competente Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui ambito hanno la propria sede legale, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso – sia alla data di invio della domanda telematica, sia alla data del 30 giugno 2006 – del requisito relativo alla iscrizione nel registro tenuto dal CONI.
La dichiarazione – redatta su modulo conforme al modello (allegato 1 al DPCM) – deve essere spedita, a pena di decadenza, entro il 30 maggio 2008. Alla stessa dichiarazione occorre allegare, sempre a pena di decadenza, copia fotostatica del documento di riconoscimento del legale rappresentante dell’ente che sottoscrive la dichiarazione.
Le eventuali dichiarazioni sostitutive trasmesse in precedenza dai medesimi enti sono ritenute improduttive di effetti.

Anno finanziario 2007

Le associazioni sportive dilettantistiche (articolo 2 del DPCM del 24 aprile 2008) che hanno prodotto tempestivamente la domanda telematica di iscrizione nell’elenco del volontariato del 5 per mille per l’esercizio finanziario 2007, per essere ammesse al riparto devono trasmettere, a mezzo raccomandata a r.r., alla competente Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui ambito hanno la propria sede legale, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso – sia alla data di invio della domanda telematica, sia alla data del 30 giugno 2007 – del requisito relativo alla iscrizione nel registro tenuto dal CONI.
La dichiarazione – redatta su modulo conforme al modello (Allegato 2 al DPCM) – deve essere spedita, a pena di decadenza, entro il 30 maggio 2008. Alla stessa dichiarazione occorre allegare, sempre a pena di decadenza, copia fotostatica del documento di riconoscimento del legale rappresentante dell’ente che sottoscrive la dichiarazione.
Le eventuali dichiarazioni sostitutive trasmesse in precedenza dai medesimi enti sono ritenute improduttive di effetti.
Sono dispensate dall’obbligo di invio della dichiarazione sostitutiva le associazioni sportive dilettantistiche che posseggono la qualifica di ONLUS o di associazione di promozione sociale e che abbiano già attestato il possesso di tali requisiti nella dichiarazione sostitutiva inviata correttamente e tempestivamente alla competente Direzione regionale (Articolo 1, comma 5, del DPCM 16 marzo 2007).

Le fondazioni nazionali di carattere culturale (Articolo 3 del DPCM del 24 aprile 2008)che hanno prodotto tempestivamente la domanda telematica di iscrizione nell’elenco del volontariato del 5 per mille per l’esercizio finanziario 2007, per essere ammesse al riparto devono trasmettere, a mezzo raccomandata a r.r., alla competente Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui ambito hanno la propria sede legale, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso  – sia alla data di invio della domanda telematica, sia alla data del 30 giugno 2007 – del requisito che dà diritto all’ammissione al beneficio.
La dichiarazione – redatta su modulo conforme al modello (Allegato 3 al DPCM) – deve essere spedita, a pena di decadenza, entro il 30 maggio 2008.  Alla stessa dichiarazione occorre allegare, sempre a pena di decadenza, copia fotostatica del documento di riconoscimento del legale rappresentante dell’ente che sottoscrive la dichiarazione.

Le competenti Direzioni Regionali provvederanno al censimento ed alla validazione delle dichiarazioni sostitutive pervenute ed al controllo delle stesse secondo i criteri dettati dai DPCM del 20 gennaio 2006 (per l’esercizio finanziario 2006) e del DPCM 16 marzo 2007 (per l’esercizio finanziario 2007).