Ti trovi in: Home -  - Cosa devi fare - Richiedere - Rimborsi - Rimborsi Iva Ue residenti  - Scheda informativa - Invio dell'istanza tramite le camere di commercio italiane all'estero - Trasmissione delle istanze di rimborso dell'Iva versata da soggetti italiani in altro Stato comunitario da parte di camere di commercio italiane all'estero che abbiano ottenuto il riconoscimento governativo (Legge 518/1970)

Trasmissione delle istanze di rimborso dell'Iva versata da soggetti italiani in altro Stato comunitario da parte di camere di commercio italiane all'estero che abbiano ottenuto il riconoscimento governativo (Legge 518/1970)

Le camere di commercio italiane all’estero, per poter effettuare la trasmissione delle istanze di rimborso per conto terzi, devono essere in possesso dell'abilitazione Entratel con tipo utente V10. Per ottenere l'abilitazione occorre:

  • collegarsi ai  Servizi Telematici - Abilitazione
  • compilare la pre-iscrizione al canale Entratel
  • stampare la “Conferma di pre-iscrizione” (che va conservata con cura ed è necessaria per poter effettuare il primo accesso)
  • stampare il modulo “Stampa allegato per ufficio”
  • stampare e compilare la domanda di abilitazione riservata ai soggetti diversi da persona fisica indicando il tipo soggetto V10. Allegare la copia dello statuto e del decreto di riconoscimento governativo (Legge 518/1970)
  • stampare e compilare l'“Elenco Gestori Incaricati” che operano materialmente per conto delle Camere di commercio estere. I gestori devono già essere in possesso di un'abilitazione autonoma al servizio Fisconline
  • consegnare direttamente o inviare per posta ordinaria/elettronica il modulo “stampa allegato per ufficio”, la domanda di abilitazione e l’Elenco Gestori Incaricati all'ufficio dell'Agenzia territorialmente competente in base al domicilio fiscale in Italia. Per agevolare la presentazione della richiesta le Camere possono delegare l'Associazione delle Camere di commercio italiane all'estero
  • effettuare il "Primo Accesso" indicando anche il numero di busta contenuto nell'attestazione rilasciata dall'ufficio delle entrate competente. Il rilascio dell'attestazione avviene direttamente, o sarà inviato per posta ordinaria/elettronica, a seconda della modalità di presentazione della domanda.

La Camera di commercio italiana all’estero trasmette le istanze di rimborso tramite un gestore/operatore che deve effettuare le seguenti operazioni:

  • accedere al canale Fisconline con le proprie credenziali personali
  • selezionare la funzione Scegli utenza di lavoro (presente in homepage e in Profilo utente -  Scegli utenza di lavoro)
  • selezionare il codice fiscale della Camera
  • selezionare la funzione Strumenti - Rimborsi Iva Ue
  • inserire il codice Pin della Camera (che si ricava dalla sezione 3 della busta virtuale utilizzando solo i primi 8 caratteri in posizione dispari).

Attenzione: si possono trasmettere solo le istanze di rimborso dei soggetti Iva italiani per i quali risultano nel sistema informativo dell’Agenzia delle entrate i dati della delega conferita.

E' possibile ottenere maggiori dettagli consultando l’Assistenza on-line ai Servizi Telematici.