Ministero dell'Economia e delle Finanze ITA ENG

Ti trovi in: Home - Servizi online - Servizi per Enti - Cooperazione informatica - Processo di stipula delle Convenzioni

Processo di stipula delle convenzioni

Per tutti gli enti, compresi i Comuni, il processo di richiesta e stipula di una Convenzione per l'accesso ai servizi di Cooperazione informatica erogati dall'Agenzia delle Entrate si articola nelle seguenti fasi:

Accreditamento dell'ente alla piattaforma di Gestione On Line delle Convenzioni

L'Ente che è interessato alla fruizione dei servizi di cooperazione informatica deve accreditarsi presentando Richiesta di accreditamento mediante la funzionalità on line messa a disposizione sul sito Internet dell'Agenzia.

Nella compilazione del form dovranno essere indicati i dati relativi a:

  • Soggetto richiedente
  • Rappresentante legale (qualora il soggetto indicato non corrisponda al Rappresentante legale registrato in Anagrafe Tributaria, su richiesta dell'Agenzia, dovrà essere esibita documentazione attestante i poteri di rappresentanza);
  • Responsabile della Convenzione (figura dell'Ente delegata, a seguito di nomina del Rappresentante legale, a seguire e ad operare su tutto il processo di stipula dell'atto convenzionale – vedi figure di riferimento

Al termine dell'inserimento dei dati, l'invio della Richiesta di accreditamento consente la generazione di un file riepilogativo in formato "pdf" che, una volta firmato digitalmente dal Rappresentante legale dell'Ente, viene trasmesso all'Agenzia attraverso la funzionalità di Invio richiesta di accreditamento.

Si segnala che la fase di accreditamento può essere definita solo attraverso le funzionalità sopra descritte mentre non sarà considerato nessun altro tipo di comunicazione (cartacea, via e-mail, tramite fax ecc.).

Nel caso in cui la richiesta di accreditamento venga accettata, il Responsabile della Convenzione, dopo aver ricevuto le credenziali dall'Agenzia, avrà accesso alla sezione Gestione on line delle Convenzioni (GOLC) dove potrà prendere visione del catalogo dei servizi, della bozza di convenzione e gestire il successivo iter di stipula tramite firma digitale della Convenzione.

Se invece la richiesta viene respinta, l'Agenzia ne darà comunicazione, unitamente alle motivazioni, sempre al Responsabile della Convenzione. In ogni momento è possibile accedere alla richiesta di accreditamento mediante la funzionalità di ristampa richiesta di accreditamento.

Il sistema, ad oggi, non accetta il Codice Fiscale di un persona fisica e non può essere sostituito dalla Partita Iva.

Si comunica che trascorsi 30 giorni di inattività da parte dell'Ente richiedente e conseguente mancato convenzionamento, la richiesta di accreditamento per l'accesso alla piattaforma di gestione on line delle Convenzioni (GOLC) verrà cancellata e l'Ente dovrà ripresentare una nuova istanza on line di accreditamento.

Verifica della legittimità della richiesta

Le informazioni fornite all'Agenzia in sede di richiesta di convenzione vengono sottoposte ad un'istruttoria interna, al fine di verificare la legittimità dell'Ente ad usufruire dei servizi di cooperazione informatica.

A tal fine, tramite l'applicativo messo a disposizione, nella bozza di convenzione devono essere indicati la norma di legge o di regolamento di riferimento che prevede il diritto alla comunicazione dei dati, le finalità istituzionali cui i dati richiesti sono strumentali nonché le figure di riferimento.

La mancata indicazione dei riferimenti di legge o regolamento o delle finalità istituzionali costituisce irricevibilità della richiesta di convenzione.

Perfezionamento e Stipula Convenzione

A seguito dell'esito positivo della fase di verifica di legittimità della richiesta di convenzionamento, l'Agenzia predispone e rende disponibile in GOLC il testo della convenzione per il perfezionamento degli adempimenti di competenza e la successiva stipula.

Attivazione e Gestione Convenzioni

A seguito del perfezionamento della stipula da parte dell'Ente, l'Agenzia attiva i servizi definiti in convenzione per i quali l'Ente gestirà, sotto la propria responsabilità, le abilitazioni degli utenti per i servizi di consultazione on line utilizzando la Gestione delle utenze predisposta e gestita dall'Agenzia stessa.