Ministero dell'Economia e delle Finanze ITA ENG

Ti trovi in: Home - Documentazione - Osservatorio del Mercato Immobiliare - Banche dati - Quotazioni immobiliari

Raccomandazioni per l'utilizzo delle informazioni

I valori contenuti nell‘Osservatorio del Mercato Immobiliare, non possono intendersi sostitutivi della "stima", ma soltanto di ausilio alla stessa. Essi si riferiscono all'ordinarietà degli immobili. Non vengono pertanto presi in considerazione i valori riguardanti stati qualitativi relativi ad immobili non ordinari. L'utilizzo delle quotazioni OMI nell'ambito del processo estimale non può che condurre ad indicazioni di valori di larga massima. Pertanto la stima effettuata dal tecnico rappresenta l'unico elaborato in grado di rappresentare e descrivere in maniera esaustiva e con piena efficacia l'immobile e di motivare il valore da attribuire al bene medesimo.

A partire dall'anno 2000, fino al 1° semestre 2004, con l'avvio del Nuovo Osservatorio, la Banca dati delle quotazioni è stata sottoposta sia a mutazioni architetturali, sia ad una intensa rivisitazione delle zone omogenee OMI. Inoltre, diversi fattori hanno contribuito a migliorare di semestre in semestre la qualità dei dati pubblicati (aumento delle risorse dedicate alle indagini di mercato, maggiore controllo sui dati rilevati ed inseriti, i rapporti di collaborazione con FIAIP, FIMAA e ASSILEA).


Tutto ciò ha comportato in molti casi dei salti di quotazione (migliorativi) tali da rendere non utilizzabili le quotazioni dei diversi semestri al fine della ricostruzione di serie storiche delle quotazioni relative ad un territorio o a una tipologia immobiliare.


L’Agenzia non assume alcuna responsabilità su danni derivanti dall’uso, appropriato o meno, dei dati da parte dell’utente.


Per una descrizione del metodo utilizzato per la determinazione dei valori si rinvia alla sintesi del Manuale operativo della banca dati OMI. Manuali e guide .

Eventuali pubblicazioni degli studi o delle ricerche condotte, sulla base delle informazioni contenute nella Banca dati delle quotazioni, devono riportare  l’indicazione «Agenzia delle Entrate- Osservatorio del Mercato Immobiliare» quale fonte dei dati utilizzati.