Software per il trattamento automatizzato degli atti di aggiornamento del Catasto terreni - Pregeo

Versione software 10.6.0 APAG 2.03 del 03/03/2015

PREGEO (PREtrattamento atti GEOmetrici) è una procedura ad uso dei tecnici professionisti per la predisposizione su supporto informatico, e la presentazione agli uffici dell’Agenzia delle Entrate degli Atti geometrici d’aggiornamento del Catasto.

Questa procedura, limitatamente alla funzioni di calcolo e controllo formale dei dati, è identica alla versione utilizzata dagli Uffici per il trattamento e l'approvazione degli atti presentati.

Gli atti di aggiornamento catastali sono costituiti da: tipo frazionamento tipo mappale, tipo frazionamento + tipo mappale, tipo particellare.
Le funzionalità del software permettono di  elaborare i dati di misura contenuti nel Libretto di Campagna e forniscono la posizione e la precisione dei punti rilevati.



Requisiti

Requisiti hardware

  • Personal Computer con processore pentium o superiore
  • Scheda grafica con risoluzione 600x800 pixels o superiore
  • Stampante con driver compatibile MS/Windows.

Requisiti software

  • Windows NT (service pack 5 o superiori - italiano)
  • Windows 98 (seconda edizione)
  • Windows 2000 (service pack 3 italiano)
  • Windows XP (versione 2002 service pack 1 italiano)
  • Windows 7
  • Windows Vista

Software

Per predisporre l'ambiente del proprio PC al download del prodotto è necessario

Al termine verrà creato il gruppo "Pregeo 10.00 Tecnico" sotto "Programmi" del menù "Avvio" e verranno create le voci "Pregeo Tecnico" e "Guida Pregeo Tecnico".

Modalità di gestione degli archivi locali (arch2.mdb-taf.mdb)

Attenzione: E’ possibile reinstallare Pregeo su un PC sul quale esista una versione precedente. In questo caso l'installazione indicherà il disco utilizzato da Pregeo e raccomanderà di installare la nuova versione sullo stesso disco: in questo modo non si perderà il collegamento con gli archivi

Se la procedura d’installazione riscontra la presenza degli archivi locali relativi alle precedenti versioni di Pregeo (arch.mdb-taf.mdb) nello stesso disco selezionato per l’installazione, la nuova versione li convertirà nel nuovo formato (arch.db e taf.db). Altrimenti predisporrà degli archivi vuoti pronti per l’utilizzo.

Se la procedura d’installazione riscontra la presenza degli archivi locali relativi alla attuale versione di Pregeo (arch.db-taf.db) nello stesso disco selezionato per l’installazione, la nuova installazione li utilizzerà direttamente.
Per la corretta predisposizione degli atti di aggiornamento è necessario prelevare gli archivi Taf e delle mutue distanze dei punti fiduciali ed associarli correttamente utilizzando le funzionalità di Pregeo.

PREGEO1060.exe (28.4MB)

PREGEO1060.exe - PREGEO1060.exe - Link alternativo

Documentazione di supporto


Aggiornamenti

La nuova versione della procedura Pregeo 10.6.0 è stata migliorata e perfezionata come di seguito descritto.

  • È stato rimosso l’errore che provocava occasionalmente l’uscita a sistema della procedura nella fase iniziale della dematerializzazione dell’atto di aggiornamento nel formato “pdf”;
  • È stato aggiornata la versione del modulo per la predisposizione della proposta di aggiornamento “Apag” per consentire il corretto trattamento di “STRADE” ed “ACQUE”;
  • È stato aggiornato l’elenco delle qualità ammesse per le particelle originali negli atti di aggiornamento che conseguono il passaggio all’urbano delle porzioni di fabbricato;
  • È stata corretta la gestione dei soggetti in presenza di apice (‘);
  • È stato corretto il messaggio “modello non presente” nel caso di atto a rettifica, per il quale il modello non è previsto;
  • È stato ampliato l’elenco delle qualità che ammettono particelle con superficie zero “0”;
  • È stato implementato un apposito controllo nel caso di particelle “STRADE” ed “ACQUE” qualora presentino un numero di confini interni superiore a 10;
  • È stata resa possibile la costituzione di particelle interrate con qualità “RELITTO di STRADE” e “RELITTO di ACQUE”;
  • Sono stati inseriti opportuni controlli relativi alla soppressione degli “Enti Urbani”.
  • È stato aggiunto un avviso che indica la necessità del deposito al comune dell’atto di aggiornamento nei casi previsti dalla norma.