Ministero dell'Economia e delle Finanze ITA ENG

Tipologia utenza e costi della convenzione

Convenzione ordinaria - Profilo A

Tipologia utenza: Amministrazioni pubbliche (articolo 1, Dlgs 165/2001) in relazione ad attività istituzionale per la quale è prevista l’esenzione dai tributi ipotecari e catastali.

Caratteristiche della convenzione: consultazioni catastali e ipotecarie con riconoscimento dell’esenzione dai tributi catastali e ipotecari. Costo di convenzionamento: all’utenza sono attribuite tre password senza oneri, di cui una attribuita al Responsabile del collegamento. Per ogni ulteriore password è previsto il versamento dell’importo di Euro 15 (quindici//00) per ogni anno solare, a titolo di contributo annuale relativo ai costi di implementazione e gestione dei sistemi informatici. Successivamente, entro il 31 gennaio di ogni anno, 15,00 euro per il rinnovo password a titolo di contributo per le spese di implementazione e gestione dei sistemi informatici. Gli importi versati, essendo corrisposti a titolo di contributo per le spese sostenute per l’implementazione e la gestione dei sistemi informatici non sono rimborsabili.

Convenzione ordinaria - Profilo B

Tipologia utenza: qualsiasi soggetto pubblico o privato.

Caratteristiche della convenzione: consultazioni catastali e ipotecarie soggette al pagamento dei tributi catastali e ipotecari . Costo di convenzionamento: 15,00 euro per ogni password di accesso richiesta per anno solare. Successivamente, entro il 31 gennaio di ogni anno, 15,00 euro per il rinnovo password a titolo di contributo per le spese di implementazione e gestione dei sistemi informatici. Gli importi versati, essendo corrisposti a titolo di contributo per le spese sostenute per l’implementazione e la gestione dei sistemi informatici non sono rimborsabili.

Convenzione gratuita e in esenzione - Profilo D

Tipologia utenza: Comuni, Comunità montane, Unioni di comuni e altre forme associative fra Comuni: accesso telematico alle banche dati (decreto direttoriale del 18/12/2007 “Accesso al servizio di consultazione telematica della banca dati catastale ed ipotecaria da parte di comuni, comunità montane ed aggregazioni di comuni in funzione del processo di decentramento delle funzioni catastali ai sensi del decreto legislativo n. 112/1998”).

Caratteristiche della convenzione: consultazioni catastali e ipotecarie con riconoscimento dell’esenzione dai tributi catastali e ipotecari, senza pagamento delle password di accesso. L’ente partecipante al processo di decentramento delle funzioni catastali ai sensi del decreto legislativo n. 112/1998, deve dichiarare, all’atto dell’adesione alle condizioni generali di accesso al servizio, di utilizzare l’accesso esclusivamente per il raggiungimento degli scopi istituzionali previsti dalla normativa di esenzione.

Per i soli Comuni è disponibile, in tale ambito, anche il nuovo servizio di “Visura Planimetrica” attraverso il quale ciascun Comune può accedere puntualmente alle planimetrie delle Unità Immobiliari Urbane situate nel proprio ambito territoriale, che possono essere utilizzate dal Comune unicamente nell’ambito dello svolgimento dei propri compiti istituzionali e con divieto di cessione a terzi. Per l’abilitazione non occorre fare specifiche richieste: il Responsabile del collegamento di ciascun Comune, nell’ambito delle ordinarie funzioni di gestione degli utenti, ha la possibilità di attribuire in maniera selettiva ai propri utenti l’autorizzazione all’accesso alle planimetrie, attribuendo il profilo “Visure planimetriche”.

Modalità di pagamento

I pagamenti degli importi dovuti per l’accesso ai servizi e per la costituzione anticipata di un castelletto, cioè un deposito a scalare dal quale vengono detratti gli eventuali tributi (profilo B), devono essere eseguiti, in modalità telematica all’interno dell’applicativo Sister, con:

  • F24, dal soggetto munito di firma digitale
  • carta di credito Visa, Mastercard
  • carta prepagata postepay
  • bonifico da conto Bancoposta
  • bonifico bancario

Soggetti in esenzione

I soggetti esenti per legge dal versamento dei tributi ipotecari e catastali dovranno, all’atto della stipula telematica, indicare espressamente la normativa che prevede l'esenzione.

Sportello catastale decentrato

I Comuni possono rilasciare visure catastali censuarie ai cittadini tramite il servizio di “sportello catastale decentrato”. Per i titolari del diritto di proprietà o altro diritto reale di godimento, la consultazione è esente dai tributi speciali catastali e può essere estesa anche alle planimetrie. Per informazioni sulla gestione degli sportelli catastali è possibile rivolgersi alla Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare.