Ministero dell'Economia e delle Finanze ITA ENG

Ti trovi in: Home - Cosa devi fare - Dichiarazioni - Dichiarazioni dei redditi delle Persone Fisiche - 730/2017 - Software di controllo

Software di controllo modello 730/2017

Versione software: 1.0.2 del 11/07/2017

Icona di Verifica Firma SoftwareVerifica firma software

Le procedure di controllo consentono di evidenziare, mediante appositi messaggi di errore, le anomalie o incongruenze riscontrate tra i dati contenuti nel modello di dichiarazione e nei relativi allegati e le indicazioni fornite dalle specifiche tecniche e dalla circolare dei controlli.

Il software consente il controllo del modello 730 2017.

 

Utenti abilitati al Servizio Telematico

Dal 1 dicembre 2016 l'applicativo Entratel non è stato più aggiornato e, al suo posto, è necessario installare il "Desktop Telematico", uno strumento più moderno e funzionale che accoglie le applicazioni distribuite dall'Agenzia delle Entrate per la gestione dei documenti inviati e ricevuti telematicamente (Entratel, FileInternet, e i vari moduli di controllo) e provvede a gestirne automaticamente tutti gli aggiornamenti.

Il Desktop Telematico è disponibile nella sezione Software - Desktop Telematico del sito web dei servizi telematici.

Utenti non abilitati al Servizio Telematico

Il software di controllo per utenti non abilitati al servizio telematico utilizza una nuova tecnologia di distribuzione dei software basati su Java che consente all'utente di usufruire delle applicazioni direttamente dal web. In tal modo è possibile attivare le applicazioni in maniera semplice e con un solo clic, avendo la certezza di utilizzare sempre la versione più aggiornata ed evitando complesse procedure di installazione o aggiornamento.

Operazioni preliminari

Per eseguire il software è necessario utilizzare la Java Virtual Machine versione 1.7 o versioni successive.

Si consiglia di utilizzare sempre l’ultima versione disponibile della Java Virtual Machine.

Requisiti tecnici

Sistemi operativi:

  • Windows 10, Windows 8, Windows 7 e Windows Vista
  • Linux (garantito sulle distribuzioni Ubuntu, Fedora e Red-hat 9)
  • Mac OS X 10.7.3 e superiori

È inoltre richiesta l'installazione di un software per leggere e stampare i file prodotti in formato PDF.

Software

Indipendentemente dal sistema operativo, per eseguire il software selezionare il link: Procedura di controllo relativa al modello 730 2017.

Per avviare l'applicazione successivamente alla prima volta, è sufficiente selezionare il precedente link oppure, esclusivamente sui sistemi operativi Windows, eseguire l'applicazione da Start/Tutti i programmi/Unico on line.

Indipendentemente dal metodo di avvio scelto, l'applicazione si connette al server Web per verificare l'esistenza di una versione più recente del software e, in caso positivo, procede all'eventuale aggiornamento. In tal modo l'utente ha la garanzia di utilizzare sempre l'ultima versione dell'applicazione senza dover eseguire complesse procedure di aggiornamento.

 

Aggiornamenti

Versione 1.0.2 del 11/07/2017

  • Aggiornato il controllo relativo alla colonna 5 del rigo 179 del mod. 730-3 nel caso di dichiarazione integrativa e di presenza di importi a rimborso per imposta sostitutiva.
  • Aggiornato il controllo del rigo 41 e del relativo residuo esposto nel rigo 131 del mod. 730-3 riferito al credito d’imposta per il riacquisto della prima casa nel caso di incapienza della detrazione stessa nell’imposta lorda e di presenza anche della detrazione per contratto di locazione di cui al rigo 37 del mod. 730-3.

Versione 1.0.1 del 05/06/2017

  • Aggiornato il controllo relativo alla corretta compilazione del rigo E53 del quadro E
  • Aggiornato il controllo, in alcuni casi particolari, relativo all’agevolazione prevista dal comune di San Martino di Venezze per la determinazione dell’addizionale comunale
  • Aggiornato il controllo relativo all’obbligatoria presenza del mod. 730-4 nel caso in cui nel prospetto di liquidazione delle imposte sia presente solo il rigo 98 (ovvero 118)
  • Aggiornato il controllo relativo alla presenza di anomalie nella Scelta del due per mille dell’irpef nel caso di firma presente ma assenza del codice del partito