Ministero dell'Economia e delle Finanze ITA ENG

Informazioni generali - Progetto pilota "Cross Border Ruling"

L’Italia aderisce al progetto pilota "Cross Border Ruling" (CBR), avviato nell’ambito del Forum dell’UE sull’IVA. Il progetto dà la possibilità ai contribuenti che intendono effettuare operazioni transnazionali complesse in uno o più Stati membri aderenti di chiedere alle amministrazioni finanziarie coinvolte un parere congiunto sul trattamento IVA delle operazioni programmate.

L’istanza di CBR deve essere presentata nello Stato membro partecipante in cui il soggetto passivo è registrato ai fini IVA.

Per l’Italia, il punto di contatto dedicato fa capo al settore Fiscalità Internazionale e Agevolazioni della Direzione Centrale Normativa. I quesiti, redatti in una lingua a scelta tra italiano e inglese e accompagnati da una traduzione nella lingua indicata dagli altri Paesi UE interessati, vanno indirizzati alla seguente casella di posta elettronica:

CBR@agenziaentrate.it

Alle istanze di CBR e alle risposte fornite nell’ambito del progetto pilota non si applicano le disposizioni in materia di interpello del contribuente. Ulteriori informazioni sono contenute nel Provvedimento del 29 dicembre 2015

La lista completa dei Paesi aderenti, dei relativi punti di contatto e delle lingue richieste per la presentazione dei quesiti è pubblicata sul sito della Commissione al seguente link: https://ec.europa.eu/taxation_customs/business/vat/vat-cross-border-rulings-cbr_en

ll termine attualmente previsto per il progetto pilota CBR è il 30 settembre 2018.

Menu di Progetto pilota "Cross Border Ruling"