Scheda informativa

I contribuenti soggetti a Iva (ossia, le imprese e i lavoratori autonomi) che presentano la dichiarazione annuale, devono effettuare, entro il 16 marzo, il versamento dell’imposta dovuta in base alla dichiarazione presentata.

Il versamento va fatto, utilizzando il modello F24, esclusivamente in modalità telematica, sempre che l’importo dovuto superi euro 10,33 (10,00 euro per effetto degli arrotondamenti effettuati in dichiarazione).

Se il contribuente è tenuto alla presentazione del modello Unico, il versamento Iva può essere differito alla scadenza prevista per il versamento delle somme dovute in base alla dichiarazione.
Va però ricordato che se il contribuente decide di versare l’Iva in sede di versamento per Unico, dovrà applicare la maggiorazione dello 0,40% a titolo d’interesse per ogni mese o frazione di mese successivo al 16 marzo.