Ti trovi in: Home - Cosa devi fare - Versare - Imposta erariale sugli aeromobili privati - Informazioni generali

Informazioni generali - Imposta erariale sugli aeromobili privati

È stata istituita (articolo 16, commi da 11 a 15bis, del decreto legge n. 201 del 2011) l'imposta erariale sugli aeromobili privati immatricolati nel registro aeronautico nazionale.

L’imposta è dovuta al momento della richiesta di rilascio o di rinnovo del certificato di revisione dell’aeronavigabilità. Il versamento va effettuato con riferimento all’intero periodo di validità di questo certificato. Se il certificato ha validità inferiore a un anno, l’imposta è dovuta nella misura di un dodicesimo dell’importo annuale, moltiplicato per i mesi di validità del certificato.

Se il certificato di revisione era in corso di validità alla data di entrata in vigore del Dl n. 201 (6 dicembre 2011), l’imposta dovrà essere versata entro 90 giorni da questa data e deve essere rapportata al numero dei mesi compresi tra la data di entrata in vigore del decreto e la scadenza del certificato.

Anche per gli aeromobili il cui rilascio o rinnovo del certificato di revisione della aeronavigabilità è avvenuto tra il 6 dicembre 2011 e il 31 gennaio 2012 il versamento va effettuato entro 90 giorni dalla entrata in vigore del dl n. 201/2011.

Attenzione:
L'imposta va versata anche per gli aeromobili non immatricolati, se sostano nel territorio nazionale per una durata anche non continuativa superiore a 6 mesi.