Dichiarazione d’imposta sostitutiva sui finanziamenti - Che cos'è

A partire dal mese di gennaio 2018, le banche e gli altri enti che effettuano le operazioni di finanziamento (articoli 15 e 16 del decreto del Presidente della Repubblica del 29 settembre 1973 n. 601) sono tenuti, entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio, alla presentazione una dichiarazione relativa alle operazioni effettuate nel corso dell’esercizio stesso, utilizzando il modello approvato con provvedimento del 23 novembre 2017. Il modello deve essere utilizzato anche per la liquidazione dell’imposta dovuta a saldo per il periodo di riferimento della dichiarazione e per la determinazione dell’acconto dovuto per l’esercizio successivo.

La dichiarazione deve essere trasmessa esclusivamente in via telematica all’Agenzia delle Entrate, direttamente o tramite intermediario abilitato.