Gli ulteriori incentivi fiscali

Le detrazioni spettanti a fronte di interventi edilizi sono calcolate sulle spese eccedenti il contributo previsto per la ricostruzione. Si tratta, a mero titolo esemplificativo e non esaustivo, delle detrazioni spettanti per interventi di:

  • recupero del patrimonio edilizio, di cui all'articolo 16-bis, comma 1, lettere a) e b), del Tuir (Dpr n. 917/1986)
  • efficienza energetica, di cui all’articolo 14 del decreto legge n. 63/2013 (Ecobonus) e all’articolo 119, commi 1 e 2, del decreto legge n. 34/2020 (Superbonus)
  • adozione di misure antisismiche di cui all’articolo 16, commi da 1-bis a 1-septies, del decreto legge n. 63/2013 (Sismabonus) e all’articolo 119, comma 4, del decreto legge n. 34/2020 (Superbonus)
  • recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti, inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna (bonus facciate), di cui all’articolo 1, commi 219 e 220, della legge n. 160/2019
  • installazione di impianti fotovoltaici, di cui all'articolo 16-bis, comma 1, lettera h), del Tuir, e all’articolo 119, commi 5 e 6, del decreto legge n. 34/2020 (Superbonus)
  • installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, di cui all'articolo 16-ter del decreto legge n. 63/2013 e al comma 8 dell’articolo 119 del decreto legge n. 34/2020 (Superbonus).