Menu della sezione Impronta dei documenti informatici

Scheda informativa

I soggetti che hanno effettuato la conservazione sostitutiva di documenti informatici o i responsabili della conservazione oppure i soggetti eventualmente delegati da quest’ultimi sono tenuti all’invio della comunicazione dell’impronta dei documenti informatici rilevanti ai fini tributari.

Questa comunicazione deve essere prodotta in formato xml, seguendo lo schema pubblicato nelle specifiche tecniche e secondo quanto dettato dal Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 25/10/2010.

Le comunicazioni dovranno essere inviate utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia  entro il quarto mese successivo alla scadenza del termine di presentazione della dichiarazione dei redditi. Entro il termine previsto per l’invio dell’impronta dell’archivio informatico relativa al periodo d’imposta in corso al 1° gennaio 2010, devono essere inviate, distinte per periodo di imposta, le comunicazioni delle  impronte degli archivi informatici dei documenti rilevanti ai fini tributari riguardanti i periodi d’imposta antecedenti a quello in corso al 1° gennaio 2010.

Prima dell’invio telematico le comunicazioni devono essere sottoposte a verifica mediante la relativa procedura di controllo.