Ti trovi in: Home - Documentazione - Fiscalità internazionale - Stati convenzionati che consentono scambi di informazioni (White list) ed Autocertificazione - Stati convenzionati che consentono scambi di informazioni (White list)

Stati convenzionati che consentono scambi di informazioni (White list)

Decreto Ministeriale 4 settembre 1996 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 220 del 19/09/96) e alle successive modifiche o integrazioni apportate dai decreti ministeriali indicati nella tabella

Stati convenzionati che consentono scambi di informazioni (White list)
Stati Riferimenti normativi
(si riportano le integrazioni dei Decreti Ministeriali  successivi al D.M. 4 settembre 1996)
Albania Inserito con Decreto Ministeriale del 5 ottobre 2000, pubblicato in G.U. n. 249 del 24 ottobre 2000 
Algeria  
Argentina  
Armenia Eliminato con Decreto Ministeriale del 14 dicembre 2000, pubblicato in G.U. n. 19 del 24 gennaio 2001 
Australia  
Austria  
Azerbajan Eliminato con Decreto Ministeriale del 14 dicembre 2000, pubblicato in G.U. n. 19 del 24 gennaio 2001 
Bangladesh Inserito con Decreto Ministeriale del 5 ottobre 2000, pubblicato in G.U. n. 249 del 24 ottobre 2000 
Belgio  
Bielorussia  
Brasile  
Bulgaria  
Canada  
Cina  
Cipro Inserito con Decreto Ministeriale del 27 luglio 2010 , pubblicato in G.U. n 180 del 4 agosto 2010 
Corea del Sud  
Costa d'Avorio  
Croazia  
Danimarca  
Ecuador  
Egitto  
Emirati Arabi Uniti Inserito con Decreto Ministeriale del 25 marzo 1998, pubblicato in G.U. n. 88 del 16 aprile 1998
Estonia Inserito con Decreto Ministeriale del 5 ottobre 2000, pubblicato in G.U. n. 249 del 24 ottobre 2000 
Federazione Russa  
Filippine  
Finlandia  
Francia  
Georgia Eliminato con Decreto Ministeriale del 14 dicembre 2000, pubblicato in G.U. n. 19 del 24 gennaio 2001  
Germania  
Giappone  
Grecia  
India  
Indonesia  
Irlanda  
Islanda Inserito con Decreto Ministeriale dell'11 gennaio 2013, pubblicato in G.U. n. 21 del 25 gennaio 2013 
Israele Inserito con Decreto Ministeriale del 16 dicembre 1998, pubblicato in G.U. n. 25 del 1 febbraio 1999 
Yugoslavia  
Kazakistan  
Kirghistan Eliminato con Decreto Ministeriale del 14 dicembre 2000, pubblicato in G.U. n. 19 del 24 gennaio 2001 
Kuwait  
Lettonia Inserito con Decreto Ministeriale del 27 luglio 2010 , pubblicato in G.U. n 180 del 4 agosto 2010 
Lituania Inserito con Decreto Ministeriale del 20 dicembre 1999, pubblicato in G.U. n. 38 del 16 febbraio 2000 
Lussemburgo  
Macedonia  
Malta  
Marocco  
Mauritius  
Messico  
Norvegia  
Nuova Zelanda  
Paesi Bassi  
Pakistan  
Polonia  
Portogallo  
Qatar Inserito con Decreto del 24 ottobre 2014, pubblicato in G.U. n. 267 del 17 novembre 2014
Regno Unito  
Repubblica Ceca  
Repubblica Slovacca  
San Marino Inserito con Decreto del 29 dicembre 2014, pubblicato in G.U. 6 del 9 gennaio 2015
Romania  
Singapore  
Slovenia  
Spagna  
Sri Lanka  
Stati Uniti  
Sud Africa Inserito con Decreto Ministeriale del 17 giugno 1999, pubblicato in G.U. n. 174 del 27 luglio 1999 
Svezia  
Tadzhikistan Eliminato con Decreto Ministeriale del 14 dicembre 2000, pubblicato in G.U. n. 19 del 24 gennaio 2001
Tanzania  
Thailandia  
Trinidad e Tobago  
Tunisia  
Turchia  
Turkmenistan Eliminato con Decreto Ministeriale del 14 dicembre 2000, pubblicato in G.U. n. 19 del 24 gennaio 2001 
Ucraina  
Ungheria  
Uzbekistan Eliminato con Decreto Ministeriale del 14 dicembre 2000, pubblicato in G.U. n. 19 del 24 gennaio 2001 
Venezuela  
Vietnam Inserito con Decreto Ministeriale del 17 giugno 1999, pubblicato in G.U. n. 174 del 27 luglio 1999 
Zambia