Ti trovi in: Home - Cosa devi fare - Calcolare - Calcolo bollo auto - Calcolo del bollo in base alla targa

Calcolo del bollo in base alla targa

La gestione delle tasse automobilistiche è affidata alle Regioni. Fanno eccezione il Friuli Venezia Giulia, la Sardegna e la Sicilia, per le quali è competente l’Agenzia delle Entrate.

Il programma consente, inserendo la targa del veicolo, di calcolare l’importo della tassa automobilistica al momento della richiesta, con eventuali sanzioni e interessi:

- se la richiesta è effettuata nel periodo previsto per il pagamento (primo mese di validità del nuovo bollo), non sono indicati importi per sanzioni e interessi

- se la richiesta è effettuata in una data successiva al periodo previsto per il pagamento, vengono visualizzati anche i relativi importi di sanzioni e interessi.

Si evidenzia che se la richiesta viene eseguita prima del periodo di pagamento, il programma, facendo riferimento alla precedente scadenza, indicherà le maggiorazioni dovute.

L'applicazione è uno strumento di calcolo che non tiene conto di eventuali pagamenti già effettuati

Esempio: calcolo della tassa automobilistica per un autoveicolo con scadenza aprile 2015

In questo caso è previsto che il pagamento sia effettuato nel mese di maggio 2014

Quindi, se la richiesta di calcolo è effettuata:

- dal 1° al 31 maggio 2014, la formula propone l’importo della tassa senza sanzioni e interessi

- dopo il 31 maggio 2014 il pagamento è tardivo e sono riportati anche gli importi di sanzioni e interessi

Se la richiesta è effettuata prima di maggio 2014 la formula considera la scadenza precedente (quella di aprile 2014, con periodo di pagamento maggio 2013) e, considerando il pagamento tardivo propone anche gli importi di sanzioni e interessi