Entrate News

La Newsletter dell'Agenzia delle Entrate

19 novembre 2014

“Argomenti di discussione”: debutta la nuova rivista scientifica

L'Agenzia delle Entrate si arricchisce di una nuova pubblicazione, “Argomenti di discussione”, dedicata a temi di economia, statistica, econometria e scienza delle finanze, per alimentare il dibattito scientifico sulle questioni di interesse strategico dell’Agenzia e favorire lo scambio di opinioni, anche a livello internazionale. Il primo numero della rivista è dedicato al "tax gap", ossia la differenza tra l'ammontare delle imposte che l'Amministrazione fiscale dovrebbe raccogliere e quanto effettivamente raccolto. L’attenzione si concentra, in particolare, su come utilizzare le informazioni sul tax gap sia per migliorare la performance dell’Agenzia, sia per indurre un maggiore livello di compliance fiscale. La pubblicazione, in lingua italiana e inglese, è curata da Stefano Pisani, responsabile dell’Ufficio Analisi statisticoeconometriche per la compliance dell’Agenzia delle Entrate; fanno parte del comitato scientifico Bruno Chiarini (Università degli Studi di Napoli “Parthenope”), Valeria De Bonis (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”), Antonio Di Majo (Università degli Studi “Roma Tre”), Roberto Monducci (Istituto Nazionale di Statistica), Alessandro Santoro (Università degli Studi “Milano-Bicocca”).

Quotazioni immobiliari: i nuovi dati e un video su Youtube

Sono online le quotazioni della banca dati dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare aggiornate al primo semestre 2014. I valori al metro quadro di abitazioni, locali commerciali, uffici e capannoni industriali sono consultabili in base al semestre, alla Provincia, al Comune, alla zona e alla destinazione d’uso, sia attraverso la ricerca testuale che tramite la navigazione su mappa, utilizzando il servizio Geopoi, che sovrappone la cartografia alle cosiddette zone omogenee Omi. Sul canale YouTube dell’Agenzia delle Entrate, inoltre, un nuovo tutorial spiega le modalità di consultazione delle quotazioni, anche tramite smartphone e tablet, attraverso l’applicazione Omi mobile. Le quotazioni del I semestre riguardano circa 7.500 comuni. Per i restanti 589 si sta completando la revisione generale delle zonizzazioni comunali, avviata nel 2014: questi ultimi dati saranno pubblicati insieme a quelli del secondo semestre dell’anno. Sia le zonizzazioni sia le quotazioni del primo semestre 2014 potranno comunque subire variazioni per effetto di eventuali rettifiche di possibili anomalie e incoerenze.

Via libera all’esenzione da bollo e registro per le piccole cause

Nessun pagamento dell’imposta di registro e di bollo sulle sentenze relative alle cause di modesta entità. Lo chiarisce l'Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 97/E del 10 novembre 2014 che, alla luce del recente orientamento della Corte di Cassazione, applica l’esenzione anche alle sentenze di appello dei provvedimenti del Giudice di pace. L'alleggerimento dei costi di giustizia si estende quindi alle cause e alle attività conciliative “in sede non contenziosa” di valore non superiore ai 1.033,00 euro: non è dovuto il pagamento dell’imposta di bollo e di registro, anche per gli atti e i provvedimenti emessi dai giudici ordinari nei successivi gradi di giudizio. L’esenzione va riconosciuta sia ai riti dinanzi al Giudice di pace sia alle decisioni assunte nei successivi gradi di giudizio.

Statistiche catastali: come cambia il patrimonio immobiliare

Diminuiscono del 5% le unità immobiliari classificate come abitazioni ultrapopolari e aumentano le abitazioni di tipo civile (+1,6%), signorile (+1,4%) e i villini (+1,4%). Sono alcuni dei dati contenuti nelle Statistiche catastali, realizzate dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare in collaborazione con la Direzione Catasto e Cartografia, che fotografa lo stock immobiliare italiano al 31 dicembre 2013. I dati riguardano i Comuni capoluogo e le Province italiane, per i quali è possibile conoscere il totale di unità immobiliari, la rendita catastale e la consistenza relativi a ciascuna categoria catastale. Al netto dei beni non censibili, aumenta dell’1% lo stock immobiliare italiano rispetto al 2012 (66.637.854 unità). Gli immobili a destinazione residenziale aumentano di circa 170mila unità, per un totale di 34,6 milioni, mentre quelli adibite a ufficio sono 662.550. La superficie media delle abitazioni censite negli archivi è pari a circa 116 mq. Nel 2013 la rendita catastale complessiva attribuita allo stock immobiliare ammonta a quasi 37 miliardi di euro, di cui 16,6 miliardi provengono dagli immobili censiti come abitazioni.

Civis: l’assistenza fiscale al test dei contribuenti

L’Agenzia delle Entrate misura l’indice di gradimento dei servizi forniti attraverso Civis, la piattaforma di assistenza web, con l'obiettivo di testare la soddisfazione degli utenti rispetto alle nuove funzionalità, attivate sulla scia dell’ultima rilevazione, che proprio un anno fa ha registrato un indice di soddisfazione pari all’81%. L’indagine, partita nel mese di novembre, riguarda in particolare il supporto fornito sulle comunicazioni e sulle cartelle di pagamento emesse a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni dei redditi. Il campione di riferimento è di circa duemila utenti di Fisconline ed Entratel, selezionati in maniera casuale tra gli utilizzatori dei servizi Civis indicati. La rilevazione, totalmente anonima e nel pieno rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali, si concluderà entro la fine dell’anno. I risultati saranno pubblicati sul sito Internet.

Catasto: riunione plenaria del Comitato Permanente Ue

Si terranno il 20 e 21 novembre prossimi a Roma, presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Conferenza e la riunione plenaria del Comitato Permanente del Catasto, attualmente guidato dall'Agenzia delle Entrate in occasione del semestre di Presidenza italiana dell'Unione europea. Il Comitato, che dal 2002 riunisce le istituzioni che gestiscono il catasto negli Stati membri, ha l’obiettivo di sviluppare strategie e proporre iniziative comuni per ottenere un maggiore coordinamento tra i diversi sistemi catastali europei. Tema dell’incontro, la qualità dei sistemi informativi immobiliari e la cooperazione internazionale. I lavori si articolano in due giornate, divise in quattro sessioni: l'apertura è dedicata alla presentazione del sistema informativo immobiliare gestito dall’Agenzia delle Entrate; a seguire le sessioni più tecniche, "Il recupero della qualità dei dati catastali per favorire l'integrazione delle informazioni immobiliari" e "Gli archivi degli stradari e le banche dati catastali"; si conclude con il dibattito su "Cooperazione con le altre organizzazioni internazionali".

Incentivi alle startup innovative: la circolare in inglese

I chiarimenti sulle nuove regole fiscali per incoraggiare lo sviluppo e il finanziamento di startup innovative e incubatori certificati sono ora disponibili in inglese con la traduzione della Circolare n. 16/E. Obiettivo della normativa è supportare l’evoluzione di una cultura imprenditoriale più orientata all’innovazione e promuovere l’attrazione di capitali esteri in Italia. Gli incentivi fiscali sono indirizzati a favorire entità legali e soggetti interessati alle startup innovative – come definite dal Dl n. 179/2012, convertito con Legge n. 221/2012 – e al loro finanziamento. I benefit variano dall’esenzione dell’imposta di bollo e delle spese di registro all’esclusione dalla disciplina anti-elusione sulle società di comodo, fino a un credito d’imposta del 35% delle spese sostenute per l’assunzione di personale altamente qualificato. Riguardo gli investitori individuali, per il periodo 2013-2015, potranno detrarre dall’Irpef il 19% degli investimenti nel capitale delle startup innovative, con un limite massimo di 500mila euro per periodo d’imposta su cui calcolare la detrazione. Per le società che investono nel capitale delle startup, invece, è prevista una deduzione del 20% degli investimenti, fino a 1.800.000 euro per ogni periodo d’imposta. Detrazioni e deduzioni aumentano a seconda del tipo di startup in cui si decide di investire.

Promemoria - Le prossime scadenze

1 dicembre 2014
IRPEF 2014: Acconto seconda rata o in unica soluzione
Vai alla scadenza