Per saperne di più

Elenco permanente iscritti

L’elenco permanente degli enti iscritti 2019 comprende gli enti che nel 2018 hanno regolarmente prodotto la domanda di iscrizione e la successiva dichiarazione sostitutiva nonché quelli che erano presenti nell’elenco permanente del 2018 in possesso dei requisiti prescritti.

L’elenco permanente degli iscritti è integrato, aggiornato e pubblicato sul sito web dell’Agenzia delle entrate distinto per categoria.

Modifiche dei dati presenti nell’elenco permanente iscritti

Eventuali errori rilevati o variazioni intervenute nell’elenco permanente degli iscritti possono essere fatti valere, entro il 20 maggio, dal legale rappresentante dell’ente richiedente, ovvero da un suo delegato, presso la Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate territorialmente competente.

CATEGORIA ENTE A CHI INVIARE DICHIARAZIONE VARIAZIONE RAPPRESENTANTE TIPO DOCUMENTO CHI DEVE INVIARE QUALI DATI
Enti del Volontariato Direzione Regionale territorialmente competente dell’Agenzia delle Entrate Comunicazione Nuovo Rappresentante legale dell’ente Variazione denominazione, provincia, indirizzo ecc.
Enti Ricerca Scientifica
Enti Ricerca Sanitaria
Associazioni Sportive Dilettantistiche

Variazione rappresentante legale degli enti presenti nell’ elenco permanente iscritti

La dichiarazione sostitutiva inviata perde efficacia in caso di variazione del rappresentate legale. Il nuovo rappresentante deve provvedere, a pena di decadenza, a sottoscrivere e trasmettere una nuova dichiarazione con l’indicazione della data della sua nomina e di quella di iscrizione dell’ente alla ripartizione del contributo. È necessario allegare, a pena di decadenza, una copia del documento del nuovo rappresentante legale dell’ente.

La nuova dichiarazione sostitutiva deve essere inviata all’amministrazione competente per categoria, nei termini e con le modalità previste dal DPCM 23 aprile 2010.

Revoca iscrizione da elenco permanente iscritti

In caso di sopravvenuta perdita dei requisiti, il rappresentante legale dell’ente è tenuto a sottoscrivere e trasmettere all’amministrazione competente la revoca dell’iscrizione.

Qualora il contributo sia stato indebitamente percepito in assenza di revoca si applicano le disposizioni di cui all’art. 13 del DPCM 23 aprile 2010.

Normativa e prassi