Dati precompilati – Dichiarazione di successione web

Dati anagrafici: sono precompilati i dati anagrafici del dichiarante, mentre per gli altri soggetti indicati nella dichiarazione, la precompilazione riguarda solo i dati di nascita (luogo e data) ovvero la denominazione sociale; viene comunque garantito un controllo di coincidenza tra i dati inseriti manualmente con quelli in possesso dell’Agenzia.

Dati dei contatti:  la sezione ‘Contatti’ propone  i recapiti validati dell’utente in sessione, così come forniti nella sezione “profilo utente” dell’area autenticata del portale dei servizi (telefono, ndirizzo e-mail e pec).

Esclusivamente per la dichiarazione di successione e domanda di volture catastali, l’utente può decidere di essere eventualmente contattato su altri recapiti, modificando quelli proposti in automatico ed autorizzandone l’utilizzo. I nuovi contatti non vanno a modificare quelli reperiti dalla sezione “profilo utente”.

Dati su terreni e fabbricati:  in alternativa a una compilazione manuale, i dati degli immobili sono proposti al contribuente con modalità “compilazione assistita”; quindi è possibile inserire in dichiarazione gli immobili intestati alla persona deceduta semplicemente selezionandoli da un elenco contenente un set informativo corrispondente a quanto presente nella base dati del Catasto.Per questo motivo il servizio di precompilazione degli immobili viene fornito nei casi in cui non vi siano situazioni ancora da sanare/aggiornare/allineare in Catasto con riguardo alle loro intestazioni, ai diritti, alle quote di possesso e agli identificativi catastali.

In ogni caso non è previsto il servizio di precompilazione degli immobili ricadenti nei territori dove vige il Sistema Tavolare di Trento e Bolzano, nonchè nei casi di dichiarazioni sostitutive di una precedentemente presentata.

Dati dei pagamenti: nei casi in cui occorre presentare la dichiarazione sostitutiva di una già presentata, nel quadro dedicato alle imposte autoliquidate (quadro EF) viene precompilato l’importo effettivamente già pagato, a titolo di imposta ipotecaria e catastale, con la presentazione della dichiarazione che si intende sostituire. Tali importi, che permettono lo scomputo delle somme già corrisposte per la medesima successione,  sono proposti, con possibilità di modifica, ogni volta che si accede al quadro delle imposte autoliquidate.  Il servizio viene offerto sia per i pagamenti correttamente effettuati con I24 che con F24.