Software per acquisire dati dal Catasto terreni - Docte 2

Versione software Docte 2.0 del 23/06/2011

Nel caso in cui non sia presente nel foglio la qualità indicata, il sistema fornisce in automatico, la Classe Media nel Comune/Sezione censuaria. L'attribuzione della Classe Prevalente o Media viene effettuata anche per tutte le porzioni nelle quali viene eventualmente suddivisa una particella; inoltre, l'elenco delle possibili qualità da attribuire ad ogni particella o porzione, è stato implementato con le qualità parificate presenti per ogni Comune/Sezione censuaria.

È possibile attribuire anche qualità assenti nel Comune: i documenti così redatti valgono come istanze. L'Ufficio può gestire la Nuova Qualità, dichiarata dalla parte, mediante la comparazione. Qualora una porzione mantenga la stessa qualità della particella madre, in fase di aggiornamento degli Atti Catastali, viene ignorata la Classe assegnata da Docte e riconfermata quella della particella originaria.

Pertanto la stampa di presentazione del Docte riporterà la classe assegnata dalla procedura, che in questo caso sarà diversa da quella inserita in Atti e riportata sulla ricevuta di avvenuta registrazione. Qualora ad una particella venga attribuita una qualità irrigua, mentre in atti aveva una qualità asciutta, a questa viene assegnata in automatico una deduzione irrigua; tale deduzione viene attribuita dalla procedura di registrazione soltanto se la particella non ha già, in atti, altre deduzioni irrigue.

E' possibile inoltre predisporre un documento con causale 'Variazione di destinazione' o 'Richiesta di aumento o diminuzione del classamento; entrambe queste tipologie di documenti sono da considerare istanze e spetta all'ufficio gestirle.