Definizione agevolata

Rottamazione-ter: riammissione e prossime scadenze

La Legge di conversione del “Decreto Sostegni-ter” ha fissato nuovi termini per considerare tempestivo il pagamento delle rate in scadenza negli anni 2020 e 2021 e per quelle del 2022.

La Legge di conversione del “Decreto Sostegni-ter” (Legge n. 25/2022) ha previsto la riammissione ai benefici della “Rottamazione-ter” per i contribuenti che non hanno corrisposto, entro lo scorso 9 dicembre 2021, le rate in scadenza negli anni 2020 e 2021, fissando nuovi termini per il pagamento.

Inoltre, la stessa Legge, ha stabilito che, per le rate in scadenza nell’anno 2022, il pagamento è considerato tempestivo se effettuato integralmente entro il 30 novembre 2022.

Scopri tutti i dettagli sulle misure introdotte dalla Legge di conversione del “Decreto Sostegni-ter” sul sito di Agenzia Entrate-Riscossione

Stralcio dei debiti fino a 5mila euro

Lo stralcio delle cartelle fino a 5mila euro è previsto dal “decreto Sostegni” (Dl n. 41/2021). Con la circolare n.11/E del 22 settembre , firmata dal direttore dell’Agenzia delle Entrate ed emanata d’intesa con Agenzia entrate-Riscossione, vengono forniti chiarimenti sui debiti che possono essere annullati, sui contribuenti che possono beneficiare della misura e sulle tempistiche.

In particolare, il 31 ottobre 2021 sono stralciati in automatico tutti i debiti che, al 23 marzo 2021, hanno un importo residuo fino a 5mila euro, affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Per maggiori dettagli consulta il sito di Agenzia delle entrate-Riscossione