Menu della sezione Iva - regole generali, aliquote, esenzioni, pagamento

Dichiarazione Iva

Ultimo aggiornamento: 23/02/2021

Ogni anno i titolari di partita Iva che esercitano attività di impresa, arti o professioni, devono presentare la dichiarazione Iva, relativa a tutte le operazioni effettuate nell’anno precedente.
Con la dichiarazione annuale si determina la posizione del contribuente come differenza tra Iva a debito e Iva a credito relative all’intero anno solare e i crediti d’imposta eventualmente spettanti. Si tiene conto anche degli eventuali versamenti periodici e dell’eventuale credito risultante dalla dichiarazione annuale dell’anno precedente non chiesto a rimborso, né utilizzato in compensazione di altre imposte.
Se dalla dichiarazione annuale Iva risulta una posizione a debito, il contribuente dovrà versare l’imposta entro le scadenze fissate dalle norme.

In caso di posizione a credito, è possibile richiedere le somme:

  • in compensazione con importi a debito di imposte e contributi diversi, ricorrendone i presupposti
  • in compensazione dei versamenti periodici Iva dell’anno successivo, purché il credito sia esposto nell’apposito rigo della dichiarazione annuale Iva
  • a rimborso, in presenza delle condizioni richieste dalla legge.

Chi deve presentare la dichiarazione Iva

Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione annuale

  • i titolari di partita Iva, anche se non hanno effettuato operazioni imponibili nel periodo d’imposta
  • i soggetti non residenti in possesso della partita Iva, identificati direttamente o che abbiano nominato un rappresentante fiscale
  • le stabili organizzazioni di soggetti non residenti in quanto soggetti passivi ai fini Iva.

Chi non deve presentare la dichiarazione Iva

Alcune categorie di contribuenti titolari di partita Iva, previste dalla legge, non devono presentare la dichiarazione annuale. Si tratta, per esempio, dei contribuenti che rientrano dei regimi speciali, come chi aderisce al regime forfettario o a quello dei minimi, ecc.

Come e quando presentare la dichiarazione Iva

La dichiarazione annuale Iva va inviata tra il 1° febbraio e il 30 aprile 2021, utilizzando gli appositi modelli e i software di compilazione messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, e va trasmessa esclusivamente online, tramite i servizi Fisconline/Entratel, direttamente dal contribuente o tramite intermediari abilitati.

Modelli di dichiarazione Iva

Il modello di dichiarazione annuale Iva/2021 deve essere utilizzato per presentare la dichiarazione Iva (anno d’imposta 2020).

In alternativa, alcune categorie di contribuenti con determinate caratteristiche possono utilizzare il modello Iva Base, che va presentato all’Agenzia delle Entrate con le stesse modalità e nelle stesse date della dichiarazione Iva annuale.

In caso di errore

Per correggere eventuali errori od omissioni contenuti nella dichiarazione annuale Iva, i contribuenti possono inviare una ulteriore dichiarazione, utilizzando lo stesso modello.