Software di controllo - Comunicazione dei dati relativi alle spese funebri

Versione 1.0.1 del14/02/2016

È disponibile il modulo di controllo relativo alle comunicazioni delle spese funebri da parte degli operatori del settore. Questo software consente di verificare la conformità dei file alle specifiche tecniche.

L'effettuazione del controllo di conformità dei file contenenti le comunicazioni è obbligatoria; in tale fase, infatti, viene prodotto il file controllato (con estensione .dcm) predisposto per la successiva fase di autenticazione.

Si evidenzia che in fase di controllo dei file saranno notificati gli eventuali errori o incongruenze presenti nella fornitura. In presenza di informazioni errate all'interno del file non viene generato il file controllato (con estensione .dcm), e pertanto è necessario rimuovere tutte le anomalie riscontrate. Per la compilazione del file è necessario attenersi a tutte le regole definite nelle specifiche tecniche e nel documento “modalità di comunicazione” allegato alla normativa. In tali documenti sono descritte anche le modalità di trasmissione relative all'invio di comunicazioni ordinarie, sostitutive e di annullamento.

In fase di controllo formale è verificata solo la correttezza formale di ogni singolo codice fiscale obbligatorio inserito nella comunicazione. In fase di accoglienza telematica, invece, sarà verificata la presenza in Anagrafe Tributaria di ogni singolo codice fiscale obbligatorio indicato nelle comunicazioni.

In caso di riscontro di codice fiscale errato, i dati relativi all’evento funebre non saranno acquisiti.

L’elenco dei record scartati e dei codici fiscali errati sarà fornito in allegato alla ricevuta telematica. L’ente è tenuto ad effettuare un ulteriore invio ordinario contenente esclusivamente i dati relativi alle comunicazioni precedentemente scartate entro la data di scadenza indicata nel provvedimento.