Menu della sezione Accredito rimborsi su conto corrente

Compilazione e invio via web (senza installazione del software)

Per accedere al servizio web è necessario registrarsi ai servizi telematici.

Il servizio consente a tutti i contribuenti (sia persone fisiche sia soggetti diversi dalle persone fisiche come, per esempio, società di persone, di capitali, enti non commerciali, ecc.) che devono ricevere delle somme dall’Agenzia delle Entrate, di farsi accreditare gli importi direttamente sul proprio conto corrente bancario o postale, anche se estero, purché gestito nel circuito SEPA.
Per l’accredito dei rimborsi fiscali o altre somme (per esempio, contributi erogati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a favore degli enti beneficiari del 5 per mille dell'Irpef), gli interessati devono comunicare le coordinate del conto (IBAN) intestato al beneficiario del pagamento.

In alcuni casi, l'accredito in conto corrente è l'unica modalità che l’Agenzia delle Entrate può adottare per eseguire i pagamenti (per esempio, i rimborsi erogati alle persone giuridiche, alle persone fisiche residenti all’estero iscritte all’AIRE, ai beneficiari dei contributi del 5 per mille, ecc.).

Successivamente, sarà sempre possibile modificare o cancellare le coordinate già comunicate: nel primo caso, per modificare i dati del proprio conto corrente, è sufficiente inserire il nuovo codice IBAN, che sarà utilizzato automaticamente per i successivi accrediti; nel secondo caso, se l'utente cancella le proprie coordinate bancarie o postali, l'Agenzia utilizzerà il residuale sistema di pagamento, qualora sia possibile, mediante titoli di credito a copertura garantita (assegni vidimati) emessi da Poste italiane S.p.A.